A A A A

  • Iscriviti ai nostri feed Scrivi al WWF Trieste
Riciclo

Riciclo o riciclaggio dei rifiuti

Avete ridotto i rifiuti, avete riutilizzato gli oggetti per quanto possibile, ma ora vi ritrovate fra le mani qualcosa che dovete proprio buttare nella spazzatura. A questo punto c’è ancora un passo che potete fare: la raccolta differenziata, prima tappa del riciclo. 

Riciclo o riciclaggio dei rifiuti significa recuperare i materiali utili dai rifiuti anziché smaltirli. Con il riciclo si recuperano vetro, carta, legno, alluminio e altri metalli, materie plastiche, pneumatici e, con il compostaggio, anche materiale organico, come i rifiuti alimentari e i rifiuti verdi di orti e giardini. 

Per saperne di più, consultate le seguenti pagine: 

Riciclare: un gesto di solidarietà
A partire dalla raccolta differenziata

Il rapido aumento dei consumi sta provocando un crescente depauperamento delle risorse naturali, risorse che non sono infinite, anche se tendiamo a dimenticarlo. C’è quindi bisogno di un’attenzione diversa per le cose di uso quotidiano, se vogliamo fermare la spoliazione dell’ambiente. 

Non dobbiamo scordare l’intimo legame che c’è tra gli oggetti e le risorse naturali con cui sono stati prodotti: materie prime, energia, acqua. Per produrre qualsiasi bene si è scavato, distrutto, inquinato, alterato l’equilibrio naturale del pianeta. 

Da qui la necessità, dettata dal buon senso, oltre che da motivi etici ed economici, che la ricchezza racchiusa nelle cose che gettiamo nella spazzatura, non vada dissipata. Dobbiamo riciclare. E per farlo, bisogna partire da una corretta raccolta differenziata dei rifiuti.

Fare la raccolta differenziata significa rispettare la collettività, perchè riduce i danni all’ambiente e alla salute. Possiamo quindi considerare la raccolta differenziata come un gesto di solidarietà verso il prossimo e le future generazioni. Come scrisse Piero Bevilacqua:
"L’avvenire o sarà cooperativo e solidale o non sarà.